Comunicato stampa del 01 Agosto 2018

S.G.M. Tecnic Racing Team, bollente e avara Misano

Pochi i punti racimolati dalla squadra corse di Fano nel round estivo di casa, Gaggi e Ottaviani costretti ad inseguire.

Poca gloria per l’S.G.M. Tecnic Racing Team nel secondo atto stagionale al Misano World Circuit “M.Simoncelli”, quarto appuntamento del calendario ELF CIV 2018. Temperature roventi e qualche problema di troppo per Marco Gaggi (Pre Moto 3 250 4T) e Luca Ottaviani (Supersport 600) che stringono i denti per guardare al bicchiere mezzo pieno al termine del week end tra le pieghe del tracciato adriatico.

Davanti agli occhi ti tanti appassionati, Gaggi materializza il 9° crono assoluto al termine delle tornate di prove ufficiali (1’49.789). Sintomatica della crescita selettiva della categoria è proprio l’analisi del dato cronometrico che, a distanza di un anno, nega al talentino marchigiano la gioia della prima fila a dispetto di un tempo sensibilmente più basso di quel 1’50.029 datato 2017. Il passo sul giro di gara 1 è incoraggiante ma alcune problematiche finiscono per complicare la rincorsa di Gaggi che conclude in 14° posizione. Leggermente meglio la cronaca domenicale che vede l’alfiere della BeOn motorizzata Yamaha con il numero 93 sul cupolino lottare all’interno del secondo gruppetto di piloti. La squalifica della coppia Veijer- Surra frutta il 10° posto finale.

Ancora più avaro di soddisfazioni il fine settimana di Luca Ottaviani che si presenta già in salita durante le due sessioni di prove ufficiali (15° – 1’39.918). La lotta allo start di gara 1 è serrata ma purtroppo il centauro di Vallefoglia non riesce a concludere più del 13° posto conclusivo. Domenica da dimenticare con il contatto di un avversario ad altezza della curva del “Carro”, durante il 6° giro, quando la top ten era a portata ma pone fine anticipatamente ai buoni propositi del centauro in sella alla Yamaha numero 111.

Lunga pausa estiva per il circus tricolore delle due ruote motorizzate che riaccenderà i riflettori soltanto in versione autunnale al Mugello Circuit nel week end del 22-23 settembre (round 5).

Marco Gaggi (pilota): “Ho dato tutto, il tempo incoraggiante delle prove purtroppo ha incocciato contro ad una serie di difficoltà in gara. Peccato perché Misano è la pista di casa ed uno dei miei tracciati preferiti. Ringrazio tutto lo staff dell’S.G.M. Tecnic Racing Team per il costante supporto, la mia famiglia, i miei sponsor ed i tifosi giunti per sostenermi”.

Luca Ottaviani (pilota): “Guardiamo avanti dopo questo week end di grande difficoltà patito sulla pista amica di Misano. In gara 1 ho limitato i danni raccogliendo qualche punto prezioso per la classifica nonostante un ultimo giro da dimenticare; nella bagarre domenicale ho pagato l’ennesimo dazio alla sfortuna proprio mentre intravedevo dei positivi spiragli di rimonta. Grazie a tutto il team, agli amici ed a tutti gli sponsor”.

Comunicato stampa del 09 Aprile 2018

Buona la prima a Misano per l’S.G.M. Tecnic Racing Team

Marco Gaggi e Luca Ottaviani regalano, in terra adriatica, i primi punti stagionali alla squadra corse fanese

E’ positivo il bilancio del primo weekend ELF CIV 2018 per l’S.G.M. Tecnic Racing Team. Al Misano World Circuit “M.Simoncelli”, la squadra corse fanese raccoglie i primi punti nel tricolore grazie agli alfieri Marco Gaggi impegnato nella classe Pre Moto 3 250 4T e Luca Ottaviani di scena nella Supersport 600.
Scattato dalla griglia di partenza con l’ottavo crono, il sabato di MarcoGaggi si sviluppa costantemente in testa al gruppo inseguitore del battistrada Surra che inanella giri a ritmo infernale. Bagarre continua e posizioni ad elastico tra i contendenti con il centauro marchigiano che, a tre tornate dalla bandiera a scacchi, accarezza l’idea di agguantare il lotto dei primi distante soltanto un secondo. Purtroppo un’anomalia alla gomma anteriore rallenta la “remuntada” della BeOn motorizzata Yamaha numero 93 che taglia il traguardo in quinta piazza.Ancora più concreta la prestazione domenicale di Gaggi in lotta per il successo assoluto fino a tre giri dal traguardo con l’agguerrito quartetto Surra-Rato- Morosi-Mastroluca. La fuga decisiva la indovinano nel finale i primi due, con Morosi comodo terzo, ed il tandem Mastroluca-Gaggi a contendersi in volata la medaglia di legno. Il gioco delle scie non favorisce il colpo di reni del portacolori del Moto Club Spoleto che saluta comunque con il sorriso il fine settimana in terra adriatica.
Dolceamaro il fine settimana di Luca Ottaviani scattato dalla sesta casella del rettilineo romagnolo. In gara1 il pilota di Vallefoglia è autore di una clamorosa rimonta, scandita da crescenti rilevamenti cronometrici, che lo porta addirittura in quinta posizione a sette giri dal traguardo. Una scivolata inaspettata, purtroppo, toglie la possibilità al portacolori dell’S.G.M. Tecnic Racing di combattere fino alla fine per un meritato posto sul podio. Con la consapevolezza del proprio potenziale e di un passo gara da leader, Ottaviani si presenta in pista più determinato che mai per affrontare i 67,716 km della manche domenicale. A causa delle condizioni diverse della pista, l’opzione del pneumatico prescelto si rivela poco efficace per gara2 e a metà corsa accusa un calo gomma che lo obbliga sulla difensiva. Chiusura comunque soddisfacente in ottava piazza per i primi otto punti nella kermesse motoristica nazionale.
Marco Gaggi (pilota):“Il bilancio complessivo del round di debutto nel tricolore è positivo perché, soprattutto in gara 2, ho dimostrato di poter competere per il successo finale in una classe selettiva come la Pre Moto 3. Raccolgo un buon doppio quinto posto incamerando punti importanti in ottica campionato, siamo all’inizio e c’è tanto da lavorare ma la strada è decisamente quella giusta. Ringrazio tutto lo staff dell’S.G.M. Tecnic Racing Team per il costante supporto, la mia famiglia ed i miei sponsor”.
Luca Ottaviani (pilota):“Sono molto contento di questo avvio di campionato. Sono sereno e mi sento bene sulla moto, abbiamo dimostrato di poter lottare e stare lì davanti anche se il livello della categoria è altissimo. Peccato per gara1, me la sentivo e ci tenevo a chiudere ai piedi del podio, domenica invece le condizioni della pista erano diverse e abbiamo sbagliato pneumatico, a otto giri dalla fine non riuscivo a guidare sereno e ho preferito portare a casa il risultato senza prendermi rischi. Il feeling con la squadra è ottimo, ringrazio Simone Scarpetti per la fiducia e sono sicuro che possiamo prenderci belle soddisfazioni quest’anno. Ringrazio anche tutti quelli che sono stati presenti, è stato importante per me vederli in pista, e tutti quelli che mi supportano”.